Comunicazione di servizio

L’open Air Museum cambia location: da circa una settimana Fausto Delle Chiaie si è trasferito in Via di Monte Brianzo, vicino il Museo Napoleonico, a causa dei lavori in corso al Mausoleo di Augusto. Per lo stesso motivo qualche anno fa si era trasferito sempre in questo luogo.

Read More

Il Festival che (non) fu – La “retro-proiezione”

fausto-feb-14-1

 

Vi abbiamo sempre segnalato le nostre partecipazioni ai festival e così faremo anche questa volta. Però in questo caso sarà una segnalazione “postuma”, ovvero abbiamo scoperto di aver partecipato ad un festival praticamente a nostra insaputa. Si tratta del Roma FilmCorto 2014 (nella sezione Percorsi  Visivi), kermesse a cura dell’Associazione culturale “Filmart – cinema e società project” che si svolge nella Capitale da sei edizioni. Vi avremmo segnalato volentieri la proiezione, che pare si sia tenuta il 13 novembre al Centro Culturale Aldo Fabrizi, ma purtroppo nessuno l’ha comunicato a noi, come neppure l’avvenuta ammissione al festival. L’avremmo detto ancor più volentieri anche a Fausto, già presente in un’altra proiezione nella “sua” Roma, di certo il posto migliore, per ovvi motivi, dove “Il museo chiude quando l’autore è stanco” possa essere proiettato.

Read More

Ci siamo…

Da oggi potete sostenere e soprattutto vedere il documentario su Fausto Delle Chiaie “Il museo chiude quando l’autore è stanco”. Con un pagamento simbolico di 2,5 euro avrete accesso per 24h alla pagina con il doc (con i sottotitoli in italiano e in inglese), il video della “mostra diffusa” che Fausto ha tenuto in varie botteghe romane a novembre 2013, e tanto altro materiale che lo riguarda da scaricare. La procedura è facile e guidata, passo per passo.
Cliccate dal menu in alto la voce “il documentario” e seguite le indicazioni.

Grazie a tutti quelli che vorranno sostenere questa piccola produzione indipendente.

Read More

Proiezione a Torino

 

Scrnshot Just for Joy

Vi abbiamo già detto della partecipazione di Fausto Delle Chaie al 13° Festival internazionale del teatro di strada di Torino con la prima tappa del tour del  suo Museo all’Aria Aperta. Ora però siamo orgogliosi di dirvi che ci saremo anche noi, ovviamente nel”unico modo possibile: con il nostro documentario.  “Il museo chiude quando l’autore è stanco” infatti sarà proiettato alla Bibliomediateca “Mario Gromo” – Museo Nazionale del Cinema  (via Matilde Serao 8/a, Torino) mercoledì 3 dicembre alle 19:30 (ingresso libero).  Accompagneremo virtualmente Fausto in questa trasferta torinese (città dove l’artista ha molti estimatori) e di ciò dobbiamo ringraziare innanzitutto Bruno Furnari, direttore artistico della manifestazione.

 

Read More

Il tour dell’Open Air Museum

Oggi vi segnaliamo un’iniziativa che riguarda direttamente Fausto Delle Chiaie. L’artista a noi caro sarà infatti protagonista di un tour con il suo Museo all’Aria Aperta e la sua prima tappa sarà Torino, al Festival internazionale del teatro di strada, dove Fausto sarà presente dal 2 al 7 dicembre; all’inaugurazione (2 dicembre al Cinema Massimo) ci sarà anche Achille Bonito Oliva. Il “trasloco” rientra in un progetto ideato da Andrea e Francesco Bottai che porterà FDC e le sue opere in varie città, sempre con il suo caratteristico carrello con cui l’artista è solito spostarsi. Di seguito i dettagli sul progetto curato da Andrea e Francesco Bottai e il Festival internazionale del teatro di strada di Torino.

 

IL PROGETTO

Parte il grand tour, un museo completo trasloca dal centro di Roma verso il mondo. ROME-Open Air-MUSEUM è il percorso a tappe che Fausto delle Chiaie ha deciso di fare per dilatare il suo museo all’aria aperta in altri luoghi urbani capaci di arricchire la sua arte. Fausto, concettuale fuori dagli schemi, ha bisogno di globalizzare l’arte, di mettere in relazione diretta contesti diversi, io e mondo, spazi e ambienti, parole e concetti, arte contemporanea e arte classica, musei con musei, non contrapposizione ma simbiosi. Progetto ambizioso che solo Fausto Delle Chiaie, attivando il proprio minimalismo esistenziale, la propria curiosità e soprattutto la pratica dello spostamento, può portare a termine nei prossimi due anni, working progress, alla ricerca d’ospitalità in altri luoghi. Già nel 2012 trasportò il suo “museo all’aria aperta” alla Biennale di Venezia, nel padiglione della Spagna; gli è sufficiente un piccolo trolley per traslocare un intero museo perché è sicuro di trovare nel nuovo “luogo”, gli altri elementi necessari. Torino, città innovativa, sarà la prima tappa del percorso per Firenze–Matera-Milano- Bruxelles-Cracovia-Dakar……Le altre saranno selezionate secondo criteri di accoglienza e di bisogno estetico. L’unica cosa che rimarrà costante in questo tour saranno le modalità di trasporto delle opere, il trolley rosso sul treno per gli spostamenti continentali e sull’aereo per quelli intercontinentali.

 

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL TEATRO DI STRADA DI TORINO

I Festival del Teatro di Strada di Torino propone un artista urbano che con la sua creatività porta l’arte in strada e la rende accessibile ai cittadini. In perfetta sintonia con la filosofia del festival porterà la sua gioia per la vita espressa attraverso le sue “co-opera- azioni” E’ un artista che “interviene” nei luoghi in cui vive e ha vissuto. Lo fa interagendo con gli spazi e i materiali che ogni posto sa offrire, entrambi, insieme ad altri fattori esterni, diventano spunti artistici. Con la sua presenza e la sua arte porta il pubblico verso la riflessione, il divertimento. Propone un punto di vista spiazzante, un inno e uno stimolo alla creatività. Fausto Delle Chiaie è da oltre vent’anni l’ideatore e l’unico artista (o come dice lui “il custode, il curatore, il trasportatore, l’allestitore, il fotografo, il pubblicitario, il direttore, l’opera stessa”) ad esporre al “Museo all’aria aperta” di Roma, nei marciapiedi tra l’Ara Pacis e il Mausoleo di Augusto. In collaborazione con il Comune di Torino il Festival Internazionale del Teatro di Strada di Torino vuole farsi promotore di un vero e proprio scambio di risorse ospitando Fausto e la sua arte a Torino e inviando artisti del Festival a Roma. E’ già prevista la prossima tappa del Tour d’avanti agli Uffizi a Firenze.

 

Read More